Shabby: un nuovo modo per reinventare

Oggi parliamo di shabby, che oltre ad essere diventato uno degli stili d’arredamento più chiaccherati ed utilizzati negli ultimi anni è sicuramente sinonimo di vecchio, usurato e trasandato.

mobile-shabby-chic
Shabby Chic Interiors

Nello stile shabby si vuole donare nuova vita ad uno oggetto o mobile vecchio e rovinato. Dunque riciclare è la parola d’ordine .

48dd1c50cfc68960d75f7eef5ceaf109

Questo stile prende vita in Inghilterra e precisamente all’interno delle case di campagna dove nell’arredamento, venivano spesso utilizzati mobili di recupero. In Italia arriva a fine anni Ottanta e nell’ultimo decennio ha visto l’apice della sua evoluzione.

Saranno i colori tenui, accompagnati da tonalità pastello; sarà la voglia di rimettere in uso quel vecchio mobile o quel vecchio servizio di porcellane recuperato dalla cantina della nonna; sarà quel senso di romanticismo e serenità che questo stile evoca, che probabilmente lo rende così unico e tanto apprezzato.

stile-shabby-chic
Tempo Libero – PourFemme

Riallacciandomi a questo stile, ho trovato veramente grazioso ed incantevole un piccolo localino aperto da poco nella mia città. Immerso nelle strette vie del centro storico, spunta lui: un piccolo angolo dove lo stile shabby predomina, accompagnato da una serie di tanti oggetti di recupero che arricchiscono diversi angoli del locale trovando il giusto spazio e la giusta armonia.

Uno di quei posti dove è un vero piacere restare in compagnia di una cara amica e un buon thè.

Vecchie sedie, vecchi tavoli, vecchie poltrone, oggetti di recupero e oggetti ricreati con tanta inventiva, rendono davvero questo posto unico nel suo genere.

20170527_18301820170527_182739Personalmente lo stile shabby è quello che più mi piace, proprio per la sua caratteristica di reinventarsi, di dare quella seconda chance.

Uno stile che riesce ad emanare quella particolare sensazione di pace e serenità. Quel tocco di “romanticismo”, poi,   riesce a contraddistinguerlo e a renderlo così tanto apprezzato ed amato.

2 thoughts on “Shabby: un nuovo modo per reinventare”

Rispondi